Piccoli Prestiti per Protestati

Chiedi un prestito personale

I piccoli prestiti ai protestati sono una tipologia di prestito che si sta sviluppando negli ultimi tempi. Difatti fino a poco tempo fa era praticamente impossibile ricorrere ad un prestito se si era stati protestati, mentre si stanno diffondendo ultimamente delle finanziarie specializzate nella concessione di prestiti a protestati. Tra le varie, troviamo anche questa agenzia.

Oggi l’argomento dei soggetti protestati è molto sentito, non solo perché è una limitazione alla possibilità di avere accesso ad una qualsiasi forma di finanziamento, ma anche perché succede sempre più spesso di trovarsi in una condizione economica in cui diventa difficoltoso riuscire ad onorare tutti i pagamenti. Per venire incontro a questi soggetti è nato un settore ad hoc legato ai piccoli prestiti e piccoli finanziamenti per i protestati.

Piccoli prestiti per protestati, la guida

I prestiti ai protestati per piccoli importi sono delle soluzioni che le società finanziarie hanno pensato proprio per chi è stato segnalato nelle banche dati dei protestati o dei cattivi pagatori, infatti, dal momento in cui si viene segnalati, potrebbe diventare complicato richiedere un prestito.

I prestiti a protestati sono erogati con facilità, anche se a fronte di alcune garanzie necessarie, come avere un lavoro, il che presume uno stipendio regolare e continuo nel tempo. Ma esaminiamo nel dettaglio le varie possibilità di accedere ad un prestito.

Prestiti ai lavoratori autonomi protestati

Un soggetto protestato avrà molte più difficoltà a richiedere un prestito se è un lavoratore autonomo, libero professionista, artigiano o commerciante. In questo caso, prima di richiedere un prestiti sarà opportuno aver sanato i debiti che hanno prodotto il protesto, procedendo alla cancellazione dello stesso.

Una volta ottenuta la riabilitazione sarà possibile chiedere nuovamente un finanziamento. Un lavoratore autonomo protestato e riabilitato può essere anche titolare di pensione di anzianità o di vecchiaia, o di reversibilità.

La pensione non deve essere necessariamente intestata al richiedente il prestito, ma può anche essere di un famigliare. Un lavoratore autonomo protestato può ottenere un prestito anche presentando come garanzia la cessione di un quinto dello stipendio o della pensione. Superato l’esame da parte del CRIF, il prestito viene elargito tranquillamente e senza altri impedimenti.

Prestiti ai protestati senza busta paga

Quando il soggetto protestato non può fornire come garanzia di un prestito la propria busta paga, allora si prospettano altre soluzioni: la fidejussione personale di un altro garante, un’ipoteca immobiliare, la titolarità di una pensione (di anzianità, vecchiaia, reversibilità).

I prestiti cambializzati

I soggetti protestati possono, inoltre, inoltrare la richiesta per un prestito cambializzato. Si tratta di finanziamenti non diretti all’acquisto di uno specifico bene o servizio, rimborsabili attraverso il pagamento di cambiali a cadenza mensile. La garanzia delle cambiali consente di superare alcune difficoltà di credito a lavoratori dipendenti.

E’ però anche il caso di dire che per ottenere un piccolo prestito cambializzato è tuttavia essenziale presentare delle garanzie che possono essere rappresentare dal TFR (Trattamento di Fine Rapporto per i dipendenti), una polizza sulla vita per i lavoratori autonomi oppure in alternativa la firma di una figura terza che faccia da garante.

Molto più diffuso è il caso di prestito personale a garanzia cambiaria, in cui è richiesta una firma, la quale dà via ad una garanzia accessoria: quest’ultima è rappresentata, per l’appunto, dall’effetto cambiario, che consente un recupero del credito più celere in caso di insolvenza.

Piccoli Prestiti per Protestati, le conclusioni

Ottenere dei finanziamenti per chi è stato segnalato come protestato non è una cosa così semplice, come abbiamo potuto vedere. Si tratta di soluzioni che possono essere richieste con maggior facilità da parte dei dipendenti e dei pensionati, meno semplicemente per autonomi e liberi professionisti, ma in ogni caso (se proprio avete bisogno di finanziamenti) un tentativo non guasta.

Alternative ai piccoli prestiti per chi è stato protestato

In termini di alternative, possiamo segnalarne una:

  • carte di credito revolving, possiamo definirle come un’alternativa al classico prestito perché si tratta sempre di una sorta di finanziamento che la banca concede al richiedente, in sostanza un fido bancario di importo pari al massimale della carta revolving.

NON sono, invece, un’alternativa ai prestiti per protestati quelli tra privati come quelli proposti da Smartika, Prestiamoci e Soisy, le tre agenzie autorizzate ad operare in Italia nel 2017. Benché a volte si potrebbe pensare il contrario, queste agenzie di credito che si occupano di far incontrare domanda e offerta di denaro (la domanda è quella di chi necessita di soldi, l’offerta è quella di chi ha del denaro da parte e vuole investirlo in questo particolare settore) concedono finanziamenti solo a chi ha una storia creditizia sana.

Chiedi un prestito personale

One Response

  1. Annamaria 21 aprile 2017

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *